Sorveglianza sulla diffusione delle malattie tropicali

Il Ministero della Salute ha diramato una circolare sulla "Sorveglianza dei casi umani di Chikungunya, Dengue, West Nile Disease ed altre arbovirosi e valutazione del rischio di trasmissione in Italia". Il documento contiene i più recenti dati sulla diffusione di queste patologie acute virali di origine tropicale trasmesse da zanzare oggi molto diffuse nel nostro Paese. Tra le misure da adottare nei confronti del West Nile Virus, il testo fa riferimento alle "Indicazioni per la sorveglianza e la prevenzione" diffuse lo scorso 9 giugno dal Centro Nazionale Sangue. Elemento innovativo rispetto agli anni precedenti è l’adozione di un piano di sorveglianza integrata entomologica e veterinaria, che garantirà un sistema di sorveglianza della circolazione virale omogeneo e standardizzato. Ricordiamo che nelle province in cui siano stati riscontrati pool di zanzare, esemplari di avifauna o esseri umani positivi al virus è prevista l’esecuzione del test di biologia molecolare NAT, su ogni singolo campione, sulle donazioni di sangue ed emocomponenti, comprese le cellule staminali emopoietiche. A livello nazionale si applica la sospensione temporanea per 28 giorni dei donatori che abbiano trascorso almeno una notte nelle aree interessate. Il Centro nazionale sangue provvederà, inoltre, ad aggiornare l’elenco delle province e dei Paesi esteri in cui siano stati registrati casi di WNV. Al momento con la è stata data l’indicazione per la provincia di Cremona. L’elenco aggiornato è disponibile sul nostro sito alla voce “Normativa” – “Documenti CNS”.