Terzo Settore, ok al 5x1000 a sostegno degli enti iscritti al Registro unico. Ecco come fare per accreditarsi

Gli enti del Terzo Settore iscritti al Registro Unico Nazionale potranno beneficiare della quota del 5x1000dell’imposta sul reddito. È quanto riporta il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.   Un provvedimento che, dopo l’ok della Conferenza Stato-Regioni della scorsa settimana all’introduzione del RUNTS, rappresenta un’ulteriore tappa di consolidamento e riconoscimento per le realtà impegnate in questo ambito. Come si legge nel decreto, le disposizioni per gli enti del Terzo Settore “hanno effetto a decorrere dall’anno successivo a quello di operatività del RUNTS. Fino a tale anno la quota del 5x1000 sul reddito delle persone fisiche continua a essere destinata al sostegno degli enti del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale e delle associazioni di promozione sociale”.   Per accreditarsi ai fini dell’accesso al contributo del 5x1000, gli enti interessati dovranno formulare richiesta telematica al momento dell’iscrizione al RUNTS. Sarà possibile accreditarsi anche più avanti, ma entro il 10 aprile per l’accesso al contributo a decorrere dallo stesso esercizio in corso.