Un esecutivo speciale a Locri (Rc)

Sabato 23 settembre, Avis terrà un esecutivo nazionale dal particolare valore simbolico a Locri (Rc). L’evento assume una speciale rilevanza perché si svolgerà a un anno dal brutale assassinio di Francesco Fortugno, vice-presidente del Consiglio regionale calabrese, e sottolineerà l’importanza della donazione volontaria e gratuita di sangue – e più in generale del volontariato associato - in una terra che ha visto spargere molto sangue innocente. L’esecutivo si terrà proprio nello stesso palazzo (palazzo Nieddu) al cui interno fu consumato il delitto Fortugno. La riunione del 23 sarà preceduta da una conferenza stampa, giovedì 21, alle ore 10.30, presso la sede dell’Avis comunale di Reggio Calabria. Seguirà un rinfresco a cui sono stati invitati i principali dirigenti sanitari della regione Calabria. Venerdì 22, una delegazione Avis incontrerà il presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Morabito, il sindaco della città, Giuseppe Scopelliti, e il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Bova. L’esecutivo di sabato 23 vedrà la partecipazione anche del sottosegretario alle Infrastrutture, on. Luigi Meduri, e del giornalista del Tg2 Enzo Romeo, originario di Locri. Porterà il saluto della città anche il sindaco di Locri. In mattinata l’esecutivo si intratterrà anche con l’europarlamentare Armando Veneto, per discutere sullo stato delle normative emotrasfusionali in Europa. Alle 12, Avis incontrerà il vescovo di Locri-Gerace, S.E. Mons. Giancarlo Bregantini, personalità di spicco nel diffondere i valori della solidarietà e della gratuità. Nella stessa giornata di sabato, una delegazione dell’esecutivo nazionale giovani di Avis incontrerà i coetanei dell’associazione locale “Forever” (Forum per la resistenza e la verità contro ’ndrangheta e illegalità) e una rappresentanza degli studenti del liceo cittadino.In allegato il manifesto. Scarica allegato