West Nile Virus, le misure di sicurezza nelle province italiane

I provvedimenti adottati dal Centro nazionale sangue per prevenire i contagi sono in costante aggiornamento

 

Aggiornamento a lunedì 2 agosto ore 11:56

 

 

Sono dodici. Stiamo parlando delle province italiane interessate dalle misure di sicurezza adottate dal Centro nazionale sangue per prevenire il contagio del West Nile Virus.

 

Lunedì 2 agosto il Centro nazionale sangue ha diramato una circolare che spiega che a seguito della positività riscontrata "in un pool di zanzare nel comune di San Michele al Tagliamento (Venezia)" i provvedimenti scattano anche per la provincia di Udine

 

Nella giornata di venerdì 30 luglio le circolari erano state due. La prima, nella mattinata, ha fatto scattare le misure nel territorio di Venezia (finora non si erano registrati casi in Veneto), mentre la seconda, nel corso del pomeriggio, ha riguardato invece Alessandria (prima provincia del Piemonte).

 

Martedì 27 luglio era stata la volta di Mantova Reggio Emilia. Prima ancora, venerdì 23, Piacenza.

Con le temperature in costante crescita, stanno aumentando anche i provvedimenti del Cns.

Giovedì 22 era stato quello di Ravenna il territorio interessato, mentre prima era toccato a Bergamo, con le misure scattate a seguito del riscontro di positività registrato nei comuni di Calcinate e Caravaggio.

Il 20 luglio la circolare aveva coinvolto invece le province di Bologna e Ferrara che si erano aggiunte a​​​​​ La Spezia e Modena.

 

Come si legge, in riferimento a quanto indicato nel documento dello scorso 26 maggio 2021, "per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nell'area interessata si raccomanda di utilizzare il testWNV NAT quale alternativa al provvedimento di sospensione termporanea per 28 giorni".

 

A questo link è possibile consultare la carta sinottica del CNS, mentre qui di seguito il riepilogo delle province italiane interessate dalle misure di sicurezza: AlessandriaBergamo, BolognaFerraraLa Spezia, MantovaModena, Piacenza, RavennaReggio Emilia, Udine e Venezia.