Cerca
NEWS
fedez e i volontari avis

Migliaia di persone a Milano per Fedez e “Dona il sangue, salva la vita”

Successo di pubblico per l’evento promosso da Fondazione Fedez e il CIVIS, Coordinamento Interassociativo Volontari Italiani del Sangue
Una gremitissima piazza Duomo a Milano oggi ha ospitato l’evento “Dona il sangue, salva la vita” promosso da Fondazione Fedez e il CIVIS, Coordinamento Interassociativo Volontari Italiani del Sangue che riunisce AVIS, Croce Rossa Italiana, FIDAS e Fratres. Obiettivo principale della manifestazione, patrocinata dal Comune di Milano, è stato la promozione della donazione di sangue ed emocomponenti, in particolare tra le fasce più giovani della popolazione, che secondo i più recenti dati sono sempre più restie a compiere questo gesto di generosità. Con l’intento di invertire questa tendenza e “puntare un riflettore su questo tema”, come lui stesso aveva dichiarato, nelle scorse settimane Fedez aveva deciso di lanciare un appello al dono mosso anche dalla sua esperienza personale. «Se oggi sono qui è anche grazie ai donatori di sangue», ha dichiarato l’artista nel corso dell’evento, rivolgendosi alle migliaia di persone presenti in piazza. «E proprio per questo con la mia Fondazione e il CIVIS abbiamo organizzato questa giornata: per sensibilizzare le persone alla donazione e anche per ringraziare chi dona già». Ad animare la piazza, oltre alle decine di milanesi accorsi per donare il sangue su una delle unità mobili presenti, i tanti volontari delle quattro associazioni coinvolte, che hanno incontrato il pubblico per fornire informazioni utili e raccogliere le intenzioni di donazione. Presenti anche gli assessori comunali al Welfare e Salute, Lamberto Bertolé, alla Cultura, Tommaso Sacchi, e gli assessori regionali alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Elena Lucchini, e alla Sicurezza e Protezione civile, Romano La Russa. Con la loro partecipazione hanno voluto testimoniare l’attenzione riservata dalle istituzioni al tema della donazione di sangue e plasma che, oltre a essere una grande espressione di impegno civico e cittadinanza attiva, costituisce uno strumento essenziale e insostituibile di salvaguardia e tutela della salute. «L’evento organizzato oggi a Milano», hanno commentato le quattro associazioni promotrici, «ben si coniuga con il nostro costante e inarrestabile impegno volto a garantire la disponibilità di sangue ed emocomponenti per tutti. Tante le sfide che dobbiamo ancora vincere, prima tra tutte il raggiungimento dell’autosufficienza dei farmaci plasmaderivati, e per farlo abbiamo bisogno di coinvolgere soprattutto i giovani. Ringraziamo Fedez per essersi fatto portavoce di questo messaggio dal profondo valore sociale e siamo certi che anche grazie al suo sostegno sapremo avvicinare al nostro mondo chi non ha ancora deciso di compiere questo semplice gesto che può fare davvero la differenza».

Qualche dato sulla donazione di sangue

In Italia si contano oltre 1.660.000 donatori di sangue ed emocomponenti che, lo scorso anno, hanno contribuito complessivamente a raccogliere quasi 2.498.000 di unità di globuli rossi, confermando così l’autosufficienza in questo campo. Diversa, invece, la situazione per il plasma: il nostro Paese è costretto, infatti, a importare dall’estero circa il 25% dei farmaci emoderivati impiegati nella cura di numerose patologie. Per diventare donatori bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 60 anni, pesare almeno 50 kg e godere di buona salute. Maggiori informazioni sono disponibili sui siti web ufficiali: www.avis.it | www.cri.it | www.fidas.it | www.fratres.it

Condividi:

Skip to content