Cerca
NEWS

Napoli, protocollo d’intesa tra JFC Naples e Avis Comprensoriale

L’accordo è stato sottoscritto nei giorni scorsi e prevede l’organizzazione di giornate di raccolta nella sede del comando di Lago Patria a favore dell’ospedale CardarelliL’accordo è stato sottoscritto nei giorni scorsi e prevede l’organizzazione di giornate di raccolta nella sede del comando di Lago Patria a favore dell’ospedale Cardarelli

Mettere a disposizione risorse umane così da incrementare la raccolta di sangue da destinare agli ospedali. È l’obiettivo con cui nei giorni scorsi l’Avis Comprensoriale Napoli 1 e i contingenti italiano e greco del JFC Naples di Lago Patria, frazione del comune di Giugliano, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa.

 

L’accordo prevede che i volontari organizzino giornate di raccolta nella base NATO del Joint Force Command Naples, uno dei tre dell’Alleanza Atlantica (gli altri due si trovano in Olanda e in Virginia): si tratta di una struttura entrata in funzione nel 2013 nell’ambito del processo di razionalizzazione della struttura della NATO. Dal luglio 2020 l’ammiraglio americano Robert Burke è il comandante sia del centro che delle forze navali Usa in Europa e Africa.

 

Ma come è nata questa collaborazione? «L’ex direttore del Crs, Michele Vacca, ci chiese la disponibilità di coinvolgere il personale della base NATO per via dell’interesse in particolare dei militari greci presenti sul posto – spiega il consigliere di AVIS Nazionale, Antonio F.G. Esposito – con l’obiettivo di riuscire a incrementare le scorte di sangue all’interno degli ospedali di Napoli, utili per l’intera sanità regionale».

 

Fu effettuata una prima donazione di sangue il 15 ottobre 2019, dopodiché si iniziò a delineare l’accordo. Il sopraggiungere della pandemia ha rallentato l’iter. Successivamente, come racconta Esposito, «abbiamo intensificato i contatti e individuato le possibili soluzioni per venire incontro alle esigenze di tutti. Fondamentale è stato il ruolo di raccordo sia del Capitano di Vascello, Marcello De Bonis, Comandante del quartier generale italiano presso il JFC Naples, che del Tenente Colonnello Medico Pierpaolo Della Valle, che sono stati i veri e propri trait d'union tra noi e il comando».

 

Nei giorni scorsi il protocollo è stato sottoscritto, per AVIS, dal presidente Nazionale, Gianpietro Briola, e da quelli della Regionale Campania e Comprensoriale Napoli 1, Angelo Perrotta e Raffaele Di Martino. Per il quartier generale italiano, l’accordo è stato firmato dal Comandante, Capitano di Vascello Marcello De Bonis, per il Contingente Greco dal Generale Apostolos Doukellis, alla firma era anche presente il Generale di Corpo d’Armata Ignazio Gamba, Capo di Stato Maggiore del JFC Naples: «Grazie a questo protocollo – conclude Esposito – la nostra associazione organizzerà giornate di raccolta nella sede della base NATO, mettendo a disposizione la parte sanitaria, curando il ristoro e dando supporto, dove necessario, ai familiari dei militari qualora avessero necessità di effettuare visite mediche o esami specialistici. Di contro, la base offrirà le risorse umane, i donatori che contribuiranno a incrementare le scorte a favore degli ospedali e di chiunque ne abbia bisogno. In un periodo storico così delicato, aver sottoscritto un impegno del genere assume ancora più valore».

 

protocolloavisnato:slideshow:cmc_large

Condividi:

Skip to content