Cerca
NEWS

Panettoni e pandori per AVIS, così i pazienti talassemici dicono grazie ai donatori

Si intitola “Il Natale è più buono se sei più buono anche tu” ed è l’iniziativa dell’Associazione “Piera Cutino” rivolta alle sedi Regionali di Calabria, Liguria, Sardegna e Sicilia

Panettoni e pandori per dire grazie ad AVIS e ai donatori che, con il loro gesto etico e solidale, contribuiscono a garantire trasfusioni salvavita ai pazienti talassemici. È l’obiettivo di “Il Natale è più buono se sei più buono anche tu”, l’iniziativa promossa dall’Associazione “Piera Cutino” di Palermo, da sempre impegnata per favorire assistenza e migliorare la qualità della vita delle persone con questa patologia del sangue.

 

Non è un caso, infatti, se l’associazione ha deciso di coinvolgere in questo progetto proprio le sedi regionali avisine di quei territori con il numero più elevato di pazienti talassemici: parliamo di CalabriaLiguriaSardegna e Sicilia, nonché delle rispettive sedi Provinciali, a cui in questi giorni sono stati recapitati i dolci simbolo del periodo natalizio. Come ha spiegato il consigliere, Giuseppe Cutino, «Piera Cutino era mia sorella, scomparsa a soli 23 anni a causa della talassemia. Per questo da sempre siamo impegnati per migliorare la qualità di vita di tante persone con anemia mediterranea. Si tratta di una malattia genetica dei globuli rossi che procura a chi ne soffre una anemia cronica richiedendo continue trasfusioni di sangue. La solidarietà può diventare al cubo quando si condividono percorsi e impegni. Grazie alla casa farmaceutica Celgene, che ha scelto di sostenere la nostra campagna “Il Natale è più Buono se sei più Buono anche Tu”, quest’anno abbiamo scelto di donare 1500 panettoni ad AVIS in alcune delle regioni in cui si registrano le percentuali più alte di pazienti talassemici. Un modo per dire grazie ai tanti donatori di sangue che l’associazione rappresenta».

 

«Sapere che con un gesto tanto semplice, quanto fondamentale, ogni giorno contribuiamo a salvare vite umane, è il ringraziamento più bello che ogni donatore possa ricevere – commenta il presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola – La collaborazione con l’associazione “Piera Cutino” rappresenta proprio questo. La salute è un diritto irrinunciabile per tutti e, soprattutto in un periodo così difficile come quello generato dal Covid, il ruolo dei donatori è stato determinante per migliaia di pazienti cronici. Ringraziamo l’associazione per questo dolce omaggio carico di significato che rafforza ancora di più l’impegno quotidiano degli oltre un milione e 300mila donatori raccolti sotto il nostro simbolo. Che il Natale sia ancora più buono per tutti».

Condividi:

Skip to content