Cerca
NEWS

Raccolta plasma: i dati del mese di luglio

Nonostante il periodo delle vacanze, il report del Centro nazionale sangue conferma il trend positivo. Il divario con il 2022 si fa sempre più ampio

 

Non poteva esserci modo migliore per celebrare la stagione estiva. La raccolta plasma fa registrare numeri positivi anche nel mese di luglio. È quanto emerge dal report del Centro nazionale sangue e che continua a far ben sperare nel raggiungimento dell’autosufficienza di farmaci plasmaderivati.

Sono stati 68.357 i chili conferiti al frazionamento che valgono l’8% in più rispetto all’anno precedente (a luglio 2022 furono infatti 63.288): Puglia (+44,5%), Campania (+41,8%), Marche (+24,6%) e Veneto (+23,9%) le regioni che, più delle altre, hanno migliorato la propria performance a distanza di dodici mesi.

Inevitabile il dato positivo anche facendo un raffronto sul lungo periodo. Nella finestra gennaio-luglio 2023, infatti, ammonta a 509.428 chili il totale del plasma conferito al frazionamento, per un +5,8% rispetto ai primi sette mesi dello scorso anno. Qui i territori più virtuosi sono il Molise (+24,2%), la Provincia Autonoma di Trento (+14,2%), l’Umbria (+11,1%) e il Lazio (+10,3%).

Le Marche (14,3 kg) balzano in testa tra le regioni che hanno conferito più chili di plasma ogni 1.000 abitanti: seguono a ruota Emilia Romagna (12,9 kg) Valle d’Aosta (12,8 kg) e Veneto (11,1 kg).

Condividi:

Skip to content