Cerca
NEWS

West Nile Virus, prime misure straordinarie per il 2024

La circolare diramata dal Centro nazionale sangue annuncia i provvedimenti per la provincia di Cosenza. Ecco cosa succede

 

Le temperature iniziano a farsi più miti e subito scattano le prime misure straordinarie di prevenzione per contenere la trasmissione dell’infezione da West Nile Virus attraverso la trasfusione di emocomponenti labili.

Il provvedimento in questione, contenuto nella circolare diramata dal Centro nazionale sangue, riguarda la provincia di Cosenza dove, su segnalazione dell’Istituto zooprofilattico sperimentale dell’Abruzzo e del Molise (IZSAM), è stata riscontrata una positività su un esemplare equide nel comune di Bisignano.

Per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nel territorio in questione, si richiama l’applicazione di quanto disposto dal DM del 2 novembre 2015 “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”.

La raccomandazione è di utilizzare il test WNV NAT come alternativa alla sospensione temporanea per 28 giorni dei donatori che abbiano trascorso almeno una notte nell’area interessata dal provvedimento.

 

LEGGI il nostro approfondimento su nascita e diffusione del West Nile Virus

Condividi:

Skip to content